Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Diplomazia culturale

Contatti:

email: newyork.education@esteri.it
pec: con.newyork.ufficioscuola@cert.esteri.it
tel: (212) 439-8661

Dirigente:

Daniele Castellani
email: daniele.castellani@esteri.it

 

INFORMAZIONI GENERALI

Istituito nell’anno scolastico 1994 – 1995, l’Ufficio scuola del Consolato Generale di New York fa parte della rete dedicata allo sviluppo di attività di cooperazione culturale tra Italia e USA che opera in territorio statunitense sotto il coordinamento dell’Ambasciata italiana di Washington.

Nella circoscrizione consolare di New York l’ufficio è attivo nella promozione e diffusione dello studio della lingua e della cultura italiana nei tre stati di: New York, Connecticut e New Jersey (ad esclusione delle Contee di Atlantic Burlinton, Camden, Cape May, Cumberland, Gloucester, Ocean and Salem, le quali fanno riferimento all’Ufficio scuola del Consolato Generale d’Italia di Philadelphia).

ATTIVITA’

L’Ufficio Scuola è preposto al coordinamento e alla supervisione dei corsi di lingua e cultura e di tutte le iniziative relative. A tale scopo supporta le scuole interessate all’inserimento della nostra lingua nel loro curriculum e le scuole pubbliche o private che promuovono un curriculum bilingue.

Oltre alle attività descritte, l’Ufficio Istruzione verifica il possesso dei requisiti utili al mantenimento della parità scolastica della Scuola d’Italia “Guglielmo Marconi” di New York, supportandone l’azione. Coordina inoltre i corsi in lingua italiana presso la Scuola Internazionale delle Nazioni Unite (UNIS), anch’essi sostenuti dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

OBIETTIVI ISTITUZIONALI

  • promuovere corsi di lingua e cultura in collaborazione con le scuole locali, le associazioni italo-americane e le istituzioni culturali ed educative;
  • stabilire collaborazioni con i Dipartimenti dell’educazione (Ministeri dell’Istruzione) dei tre Stati e con i distretti scolastici, mirate ad inserire programmi d’italiano nelle scuole locali in sinergia con le associazioni dei docenti e dei genitori;
  • coadiuvare le associazioni professionali dei docenti d’italiano nelle azioni di miglioramento dei programmi di insegnamento della lingua;
  • organizzare corsi di formazione ed aggiornamento per docenti, insieme e con università italiane e locali;
  • partecipare ai convegni sull’insegnamento dell’italiano come lingua seconda o straniera o del mondo.