This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

La campagna di raccolta fondi #Italystaystrong lanciata dall’Ambasciata e da ISSNAF supera la soglia del mezzo milione di dollari (2 giugno 2020).

Date:

06/02/2020


La campagna di raccolta fondi #Italystaystrong lanciata dall’Ambasciata e da ISSNAF supera la soglia del mezzo milione di dollari (2 giugno 2020).

Washington 2 giugno 2020. La campagna di raccolta fondi #Italystaystrong lanciata dall’Ambasciata d’Italia a Washington e da Italian Scientists and Scholars in North America Foundation (ISSNAF, www.issnaf.org) e sostenuta da un’intensa azione di promozione della rete diplomatico-consolare negli USA, supera la soglia del mezzo milione di dollari.

Oltre 600 donazioni – da studenti a ricercatori, da membri della collettività a rappresentanti delle comunità italo-americane, dalle imprese a esponenti di spicco della Silicon Valley – hanno consentito di superare il traguardo di 500mila USD.

I fondi così raccolti saranno devoluti in parti uguali all’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma, l’Ospedale Sacco di Milano e l’Ospedale Cotugno di Napoli che nel corso della pandemia in Italia hanno svolto un ruolo centrale sia per gestire l’emergenza che sul fronte della ricerca. I fondi saranno poi destinati a progetti specifici dedicati alla ricerca sulle malattie infettive con focus sul Covid-19, nell'ambito della profonda e rilevante collaborazione bilaterale in ambito scientifico.

Nell’annunciare questo importante risultato, testimonianza dei profondi legami di amicizia che uniscono i nostri Paesi, l’Ambasciatore Varricchio ha sottolineato come “il sostegno americano sia arrivato puntuale, come tante altre volte nella storia del nostro Paese. Anche quando il numero di persone colpite dal Covid continuava as aumentare negli Stati Uniti - ha proseguito l’Ambasciatore - l’America ha teso una mano all’Italia. Non lo dimenticheremo”.

“Sono sicura di interpretare il pensiero di tutti noi di ISSNAF nel dire che l’impegno in questa campagna ci ha fatto sentire ancora di piu’ quanto siano forti i nostri legami con l’Italia così come quelli tra le comunità scientifiche sulle due sponde dell’Atlantico. Siamo lieti di essere stati di aiuto” ha detto la Dott.ssa Cinzia Zuffada, Presidente di ISSNAF.


863