Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Residenza

 

Residenza

REQUISITI PER LA DOMANDA DEL VISTO DI RESIDENZA


Il visto di residenza consente l'ingresso in Italia a persone che appartengono a una delle seguenti categorie:


- Pensionati (soprattutto di origine italiana) che intendano soggiornare in Italia e che siano grado di dimostrare un reddito pensionistico stabile e adeguato e risorse finanziarie;


- Gli individui in possesso di redditi autosufficienti e attività finanziarie.


Tutti i documenti di seguito devono essere presentati in originale e in fotocopia (incluso fotocopia del passaporto e pagine pertinenti, carta verde, patente di guida, I-20, Liberta’ condizionale ecc).

I candidati devono fornire:


1. Modulo di richiesta del visto per soggiorni oltre i 90 giorni, debitamente compilato e firmato. Il richiedente deve presentarsi di persona al Consolato Generale d’Italia. Riguardo al costo del visto fare riferimento a Tariffe Visti


2. Foto recente formato passaporto (3,5 cm x 4,5 cm o 1''3 / 8 x 1''3 / 4, senza bordi con sfondo bianco);


3. Passaporto o documento di viaggio valido per almeno tre mesi oltre il soggiorno previsto in Italia. Il passaporto sarà trattenuto e riconsegnato con il visto, se approvato.
I cittadini non statunitensi devono presentare: Alien Registration Card o un visto valido US INS e lettera del governo USA i.e. Liberta’ condizionale, IAP66, I20 e copie (tranne eventuali visti B1-B2). Inoltre per i cittadini non statunitensi, occorre come prova di residenza la patente di guida o la State Income Tax.


4. Documentata e dettagliata garanzia del reddito privato (pensioni o rendite) da immobili, attività economiche e commerciali stabili o da altre fonti. La prova dei mezzi finanziari, quali la lettera dalla banca del richiedente che indica lo stato finanziario, tra cui quantità di denaro in ogni conto, copia dell'ultimo assegno della pensione ricevuta, contratto di locazione o atto di proprietà in Italia;


5. Disponibilità di adeguati alloggi in Italia. Una lettera della ricorrente dove lui / lei specifica il motivo del suo / sua soggiorno in Italia, la durata del soggiorno e dove lui / lei ha intenzione di risiedere, nome delle persone che lo accompagnano, come il coniuge, i figli, ecc.


Questo visto è rilasciato esclusivamente a coloro che hanno intenzione di trasferirsi in Italia e non consente al richiedente di lavorare.


Questa amministrazione consolare ha piena autorità di valutare e richiedere documentazione aggiuntiva, se ritenuto necessario. Inoltre, si informa che la presentazione di tutta la documentazione richiesta non garantisce l'emissione di un visto particolare.
Si noti che non sara’ accettata documentazione incompleta.


NORME OBBLIGATORIE PER GLI STRANIERI IN VISITA DURANTE LA LORO PERMANENZA IN ITALIA


Gli stranieri devono rivolgersi alla 'Questura' della città dove sono residenti, per ottenere un 'permesso di soggiorno', entro una settimana dalla data di entrata in Italia. Per ottenere una proroga del 'permesso di soggiorno', lo straniero deve presentare una domanda alla Questura della città dove lui / lei è in visita, specificando il motivo della richiesta. L'estensione può essere richiesta solo prima della scadenza del permesso di soggiorno originale.


115