Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cittadinanza per discendenza “iure sanguinis”

 

Cittadinanza per discendenza “iure sanguinis”

E’ cittadino Italiano il figlio di padre o madre cittadini italiani. La cittadinanza si trasmette da padre a figlio senza limiti di generazione a condizione che né l’istante né gli ascendenti abbiano mai rinunciato alla cittadinanza italiana. La trasmissione della cittadinanza per linea materna è possibile solo per i figli nati dopo il 1° gennaio 1948. Si precisa che la normativa vigente consente il possesso di piu’ di una cittadinanza.
Il possesso dei requisiti per la presentazione della domanda di cittadinanza è determinato dalla legge in vigore al momento della nascita.
E’ onere del richiedente presentare la documentazione richiesta dalla normativa.

Il servizio di prenotazione online non e’ al momento attivo. Verra’ ripristinato al piu’ presto possibile.

Coloro che hanno un appuntamento prenotato nei prossimi mesi di luglio e agosto verranno contattati personalmente ed istruiti in merito alla modalita’ di presentazione della domanda di cittadinanza.

Qui di seguito si elencano alcune categorie a cui fare riferimento a scopo esemplificativo:

 

  1. Discendenza diretta da padre o da madre (se ramo materno solo per i nati dopo il 1° gennaio 1948) nati in Italia e cittadini italiani al momento della nascita del richiedente. Il richiedente non deve aver sottoscritto atti di rinuncia alla cittadinanza italiana.
  2. Discendenza in linea retta da avo nato in Italia e cittadino italiano al momento della nascita del figlio/a (se ramo materno la norma vale per coloro che sono nati dopo il 1° gennaio del 1948), a condizione che nessuno dei discendenti in linea retta abbia perso la cittadinanza italiana ovvero abbia sottoscritto atti di rinuncia alla stessa
  3. Discendenza da madre italiana prima del 1° gennaio 1948: fattispecie non disciplinata da legge. L'utente che ricade in questa categoria dovra' ricorrere ad un tribunale civile italiano per ottenere il riconoscimento di cittadinanza.

 

 

DOCUMENTAZIONE RICHIESTA


31